Uova contro Azione universitaria nel 2004, multa (sospesa) per 22


Condanne per violenza privata. Un manifestante dovrà versare 3.000 euro per minacce, un altro assolto dall’accusa di lesioni ai danni di un poliziotto: i filmati hanno dimostrato che fu lui a subire una manganellata.

07 giugno 2011 - 16:11

Una multa da 3.040 euro (equivalente a 80 giorni di arresto) per violenza privata, che pero’ non dovranno pagare: e’ la condanna, con pena sospesa, arrivata ieri per 22 attivisti finiti a processo per la contestazione, il 18 febbraio del 2004, di un banchetto di Azione universitaria in piazza Verdi. Gli universitari allora di An si presentarono in piazza mentre si svolgeva una manifestazione antiproibizionista (“ConFini zero”) di centri sociali e collettivi: finì con un lancio di uova.

Uno degli attivisti, accusato anche di minacce aggravate, è stato condannato a tre mesi: anche in questo caso la pena è sospesa, ma dovrà versare un risarcimento di 3.000 euro a Galeazzo Bignami, oggi consigliere regionale del Pdl. Ad un altro imputato venivano contestate anche le lesioni, perche’ secondo l’accusa aveva colpito un poliziotto durante un momento di tensione che si verifico’ con le forze dell’ordine. L’analisi dei filmati nel corso del dibattimento, però, ha mostrato che non fu lui a colpire l’agente e che, anzi, subi’ una manganellata: dall’accusa di lesioni, quindi, è stato assolto.

Per quanto riguarda il reato che ha portato alle 22 condanne, violenza privata, andrà prescritto in agosto e quindi un eventuale processo d’appello non potrà mai arrivare alla discussione.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati