United Colors Of Christmas: oltre 2500 in corteo a Coccaglio (Bs). Tensioni con trenitalia [audio]


Città blindata, a Brescia le ferrovie trattengono i manifestanti. A corteo concluso ancora tensioni alla stazione. Gli aggiornamenti dai nostri inviati.

28 novembre 2009 - 15:06

> Ascolta l’audio dal corteoGuarda le foto

18,10 – I treni con i manifestanti sono partiti, i caribinieri hanno sciolto il cordone.

18,00 – Ancora tensioni a Coccaglio. Arrivati alla stazione le ferrovie hanno, di nuovo, ostacolato la partenza. Aperte le trattative con i manifestanti, ad ora i treni sono ancora fermi. Nel frattempo il resto del corteo ha provato a raggiungere la stazione per premere perchè partisse il treno, ma è stato fermato da un cordone dei carabinieri a circa cinquanta metri dalla stazione.

17,20 – Il corteo si è appena concluso in Piazza Luca Marenzio, dopo aver sfilato senza incidenti per le vie di Coccaglio. Buona la partecipazione (sui 2.500 manifestanti), nonostante le forze dell’ordine abbiano contribuito a creare un clima di tensione ed ostilità. Tutti i raccoglitori per i rifiuti sono stati rimossi dal percorso del corteo, alcuni esercizi commerciali hanno preventivamente abbassato le  serrande. Polizia e carabinieri si sono mostrati ostili verso tutti quelli che da fuori mostravano interesse verso la manifestazione. Massiccia la presenza dei migranti, che nonostante il clima da rastrellamento, sono scesi in piazza numerosi.

Coccaglio (BS), 16.00 – E’ partito da qualche minuto il corteo, una volta arrivati gli attivisti da Brescia. Circa 2.500 i partecipanti, massiccia la presenza dei migranti. Le forze dell’ordine presidiano il municipio, chiedendo a chiunque si mostri interessato al corteo di unirsi o di allontanarsi.

Brescia, 15,35 – Il treno regionale diretto a Coccaglio ha lasciato da poco la stazione di Brescia.

Brescia, 15.22 – Ancora non parte il regionale per Coccaglio. Dal megafono un attivista del csa Magazzino 47 di Brescia spiega che la colpa è di un dirigente delle ferrovie che si rifiuta di far partire il treno se ad ogni passengero non corrisponde un biglietto. Intanto uno dei binari è stato sgomberato con l’inganno: il personale della stazione ha informato gli attivisti che il regionale stava per partire ma, quando questi hanno liberato i binari per recarsi al treno, l’eurostar che bloccavano è partito ed il regionale per Coccaglie è rimasto immobile. Secondo i manifestanti le Ferrovie dello Stato stanno pretestuosamente bloccando il treno e minacciano di denunciare il dirigente responsabile, del quale ancora non si conosce l’identità,  per interruzione di pubblico servizio.

A Coccaglio annunciano che il corteo non partirà finchè non sarà consentito al regionale da Brescia di partare.

Coccaglio (BS), 14.30 – Già diversi centinaia gli attivisti in piazza per United Colors Of  Christmas, il corteo cittadino antirazzista lanciato per contrastare le politiche razziste del sindaco di Coccaglio, che con l’operazione “White Christmas” ha ordinato alle forze dell’ordine il rastrellamento porta a porta dei migranti irregolari entro il giorno di Natale.

In questo momento in via de Terraio si sono radunati gli attivisti, in larga parte migranti. Le forze dell’ordine hanno messo in campo un largo dispiegamento di uomini e mezzi, la piazza è blindata.

Intanto a Brescia i binari due e tre della stazione sono bloccati da alcuni attivisti in segno di protesta. I responsabili della stazione, infatti, non lasciano partire il regionale per Coccaglie. Le ragioni del fermo non sono chiare: non convince la motivazione delle autorità secondo cui tutti gli attivisti, un centinaio, sarebbero sprovvisti del titolo di viaggio.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati