Tendopoli, dopo lo sgombero “non ci fermiamo qui”


Presidio e conferenza stampa in Piazza Nettuno dopo lo sgombero di questa mattina della tendopoli in Piazza Liber Paradisus. Asia annucia nuove iniziative mentre prosegue l’occupazione a Borgo Panigale.

28 aprile 2010 - 12:31

Dopo lo sgombero di questa mattina gli “inquilini resistenti” si sono trasferiti in Piazza Nettuno per un sit-in, scandendo slogan e srotolando striscioni contro il caro affitti. All’arrivo degli attivisti due camionette della polizia e una ventina di agenti hanno sbarrato l’accesso a Palazzo D’Accursio. Nel corso del presidio gli attivisti hanno anche annunciato nuove iniziative per i prossimi giorni, mentre a Borgo Panigale prosegue l’occupazione abitativa di uno stabile sfitto in via Legnano. “Abbiamo deciso di rimuovere le tende- spiega Lidia Triossi di Asia- ma non ci fermiamo qui perche’ l’ordinanza comunale che ha portato allo sgombero di questa mattina fa passare il messaggio che l’emergenza casa e’ considerata come un problema di ordine pubblico e fino ad oggi non abbiamo visto soluzioni”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati