Così la banca ti lascia “in mutande” [foto]


Verso la Take the Future Parade occupazione e performance alla sede di via Rizzoli dell’Unicredit: studenti e precari si spogliano per denunciare banche e finanziarizzazione della vita.

24 marzo 2011 - 17:47

> Il comunicato:

Take the future atto primo.

Oggi 24 marzo anche Bologna ha lanciato le tre giornate di mobilitazione europea contro le banche e la finanziarizzazione della vita. Studenti e precari hanno praticato azioni dirette di riappropriazione degli spazi della crisi, per una redistribuzione della ricchezza sociale.

In tanti abbiamo occupato una filiale dell’Unicredit nel centro urbano smascherando la nostra condizione di precari “spogliati” dalla crisi e dalla gestione criminale delle governance europee.

Al grido di “in mutande non ci restiamo”, abbiamo oltrepassato le vetrine della banca e lì dentro ci siamo denudati fino a rimanere in mutande, riappropriandoci di quel luogo come di uno spazio abitativo.

Terminata la performance ci siamo riversati sulle strade, comunicando alla città il significato di quell’azione e richiamando l’appuntamento del 26 marzo 2011.

Questa l’inaugurazione delle tre giornate di mobilitazione europea che culmineranno nella “Take the future parade” che sabato attraverserà la nostra città a partire dalle 17.

RECLAIM MONEY, SHARE KNOWLEDGE, TAKE FREEDOM!

> Foto:
.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati