Ravenna / NoTav? Schedato


Grave intimidazione nella città romagnola: carabinieri, polizia e digos si parano all’ingresso del centro sociale Spartaco e identificano tutti i partecipanti ad un’assemblea contro l’alta velocità

21 marzo 2012 - 16:31

Sei un No Tav? A Ravenna devi favorire i documenti, così che chi di dovere possa schedarti. La notizia è apparsa ieri sul sito dell’associazione Ravenna Punto a Capo. Gli attivisti dell’associazione avevano organizzato assieme ad altre realtà cittadine contrarie all’alta velocità un’assemblea pubblica al centro sociale autogestito Spartaco. L’evento era stato regolarmente pubblicizzato su facebook e tramite volantino. Ieri sera però, ad attenderli all’ingresso del centro sociale, hanno trovato carabinieri, polizia e digos. In un primo momento gli agenti hanno identificato tutti quelli che volevano entrare. Poi, rendendosi conto che a Spartaco erano in corso altre attività (yoga e un cineforum), hanno deciso di interpellare una ad una le persone che si presentavano all’ingresso del centro: “Scusi, lei va a vedere il film o alla riunione?”. In caso di riunione è scattata per tutti la richiesta di documenti. “Sono gli ordini”, è stata la risposta a chi chiedeva spiegazioni. “C’è poco da aggiungere – spiegano gli attivisti di Spartaco – se non che a Ravenna se vuoi essere No Tav devi passare dalla schedatura della Questura”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati