Per il Pdl non c’è pace: oggi altra contestazione “volante”


Dopo le bordate di fischi alla festa in piazza XX Settembre, questa mattina alcuni passanti hanno protestato contro gli esponenti del Pdl impegnati in una commemorazione. La Polizia ha identificato una persona.

11 settembre 2010 - 16:32

Niente di paragonabile alla contestazione messa in campo ieri alla festa che si sta svolgendo in piazza XX Settembre, ma anche oggi il Pdl bolognese ha avuto la sua dose di insulti. Un episodio di piccola entità e casuale, certo, che però la dice lunga su quanto la città consideri il Pdl un corpo estraneo.

Un drappello di esponenti del Pdl, guidati dal coordinatore regionale Filippo Berselli, stava deponendo una corona di fiori al monumento che in via Azzo Gardino ricorda l’11 settembre, con appoggiata lì di fianco una bandiera del partito. Un uomo che si stava allenando da quelle parti, vista la scena, si è fermato e nonostante il fiatone ha protestato con i berluscones: perchè la bandiera del partito lo “disturba”, anzi gli “fa schifo” e non “e’ giusto usarla” in questi frangenti. Poco dopo anche una donna si e’ fermata per dire che “fate queste cose solo per avere visibilità”. Quelli del Pdl, parecchio irritati, hanno addirittura chiamato la Polizia facendo identificare lo sportivo.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati