People Mover, nasce il comitato contro la realizzazione dell’opera


Mercoledì 14 primo presidio in Piazza Maggiore in concomitanza con la discussione in commissione bilancio. Pubblichiamo il comunicato.

08 settembre 2011 - 15:20

Mercoledì 7 settembre, presso il centro sociale TPO di Bologna, si è tenuta l’assemblea promossa dal gruppo BolognAttiva per organizzare le azioni di lotta volte a bloccare la realizzazione dell’inutile e dannoso People Mover, a favore del potenziamento del Sistema Ferroviario Metropolitano (SFM).

 

Alla presenza di ottanta cittadini/e, molti dei quali in rappresentanza di Comitati, Associazioni, Movimenti, Liste Civiche e Partiti, si è deciso di costituire il:

 

COMITATO NO PEOPLE MOVER

 

Il Comitato agirà su vari fronti:

 

– coinvolgimento informato dei cittadini/e azioni di protesta, la prima delle quali mercoledì 14 settembre alle ore 9.00 in Piazza Maggiore, di fronte al Comune, in occasione della prevista commissione bilancio che affronterà il tema People Mover

 

– azioni legali sugli evidenti elementi di criticità contrattuale e legislativa legati al finto Project Financing, che sposterà tutti i rischi economici sulle spalle dei cittadini/e.

 

Attraverso la crescita della partecipazione nella lotta si arriverà, se necessario, al blocco dei cantieri.

 

BolognAttiva

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati