“Odio la Lega bus” da Bologna


Sabato 17 settembre 2011 manifestazione a Venezia: “Lega nord, la commedia è finita”. Comunicato del Tpo con le informazioni per partire da Bologna e da altre città dell’Emilia-Romagna.

06 settembre 2011 - 14:30

PULLMAN DALL’EMILIA ROMAGNA
MANIFESTAZIONE “VENEZIA BENE COMUNE

LEGA NORD, LA COMMEDIA è FINITA!

Sabato 17 settembre ore 14:00

Info pullman dall’Emilia Romagna – “Odio la Lega bus”

Bologna – Tel. 333 6184031 – tpo@mail.com

Reggio Emilia – Tel. 348 7458148 – aq16.laboratorio@gmail.com

Parma – Tel. 340 3234126 – spam_parma@yahoo.it

Rimini – Tel. 349 5666110 – lab.paz@gmail.com

* * * * * * * * * *

Sabato 17 settembre 2011 a Venezia!

Per la dignità, per i diritti, per la democrazia

Ore 15 Stazione Fs S.Lucia Venezia

Il prossimo 18 settembre il partito della Lega Nord chiamerà i suoi militanti a raccolta a Venezia per mettere in scena lo stanco rito della secessione simbolica.

Siamo indignati perché sappiamo che dove c´è razzismo non c´è dignità, dove dominano retorica e populismo ad essere sconfitta è l´alternativa per una società più giusta.

Anche la nostra Regione è stata attraversata da questi dispositivi di riduzione semplicistica e governo violento della società, bassi umori incarnati dai proclami retorici e d’odio del partito delle ronde padane, che hanno trovato nel voto alla Lega – che ha spopolato in territori e città fino a poco tempo fa impensabili – la risposta al disagio crescente fra la popolazione emiliano romagnola. Dispositivi che hanno favorito la crescita di un sentimento xenofobo e intollerante verso i migranti ed un ritorno sempre più forte di un razzismo verso il Sud.

Facciamo allora appello a tutte e tutti perché sabato 17 settembre 2011, a Venezia, a ridosso del raduno della Lega, soffi forte il vento dell´alternativa. Perché anche dalle città emiliano romagnole si costruisca una partecipazione vera e reale contro chi sta ridisegnando una società di privilegi esclusivi per la casta e un azzeramento di tutti i diritti sociali ed individuali.

E’ giunto il momento che la Casta “padana” – che sta gestendo e governando la crisi – senta forte la voce di chi la crisi non è più disponibile a pagarla, così come non è più disponibile che le parole dell’odio leghista coprano le tante voci di quanti, in questi mesi, hanno e stanno lottando per un costruire un’alternativa a questa società, al confinamento brutale e al processo di clandestinizzazione dei diritti di tutti e tutte noi.

Tpo Bologna
Paz Project Rimini
Casa Cantoniera Parma
ArtLab Parma
Aq16 Reggio Emilia

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati