Occupazione in via Legnano [comunicato+foto]


Occupato un edificio sfitto da anni. Leggi il comunicato e guarda le foto inviate da Asia e Bpc.

27 aprile 2010 - 17:49

E’ stato requisito in via Legnano (quartiere Borgo Panigale) un edificio sfitto da anni: questa requisizione popolare e’ una forma di riapropriazione della cosa pubblica da parte degli inquilini resistenti, che chiedono alloggi per contrastare l’emergenza abitativa. I padroni, le banche e la politica vogliono far pagare la crisi alle classi popolari, e speculare sull’emergenza abitativa, fomentano la guerra tra poveri, mentre loro vivono tranquillamente nelle ville sui colli bolognesi. Si regalano soldi ai grandi costruttori e alle banche mentre si svende quello che rimane dell’edilizia pubblica. Gli inquilini resistenti di via legnano sono operai, precari., disoccupati che resistono e non vogliono pagare la crisi. Uomini e donne che hanno perso la casa per colpa di affitti e mutui insostenibili, sotto sfratto, in attesa da anni per la casa popolare. Le loro richieste sono semplici: blocco degli sfratti, requisizione case sfitte, case popolari e sostegno al mutuo prima casa.Chiediamo a tutta la cittadinanza di solidarizzare con l’occupazione popolare.

Associazione inquilini e assegnatari (Asia-Rdb)
BolognapPendeCasa

> Guarda le foto:


Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati