Noa: “Appuntamento a settembre”


Nation of Arts lascia lo spazio occupato venerdì notte: “Abbiamo concretamente sperimentato le potenzialità inespresse che questo luogo può permettere di realizzare.”

16 luglio 2012 - 11:26

Lo spazio all’interno dei Giardini Margherita che abbiamo liberato venerdì sera ha vissuto per tre intensi giorni di spettacoli, incontri, musica, dibattiti, teatro ed è stato attraversato da tante e tanti che si sono messi in gioco per avviare la costruzione di quell’ambizioso progetto che abbiamo chiamato La casa delle Arti.

Lasciamo ora questo spazio con in testa la convinzione che questo sia stato solo l’inizio di un percorso necessario, che risponda al bisogno di espressione artistica e di fruizione culturale in questa città.

Al ritorno dopo l’estate ci troveremo di nuovo di fronte a una città che, pur ergendosi a paladina della cultura, continua a ignorare i reali bisogni di una larga parte della sua cittadinanza e a guardare passivamente alla dismissione del suo patrimonio edilizio, culturale e di intelligenza creativa.

In questi tre giorni abbiamo concretamente sperimentato le potenzialità inespresse che questo luogo può permettere di realizzare. Ci auguriamo che le dichiarazioni della Presidente del Quartiere Santo Stefano circa la volontà di recuperare questa struttura e di restituirla all’uso comune abbiano un reale seguito e non siano vuota demagogia.

NOA si sta liberando e vi dà appuntamento a settembre.

NOA – Nation of Arts

* * * * * * * * *

NdR: la Presidente di Quartiere Giorgetti ha dichiarato sabato che “l’edificio rientra nel piano poliennale dei lavori pubblici, il cantiere dovrebbe partire l’anno prossimo per diventare una scuola e in un centro giovanile”



Articoli correlati