Muore un detenuto alla Dozza


Aveva accusato un malore, ma gli infermieri l’avevano fatto tornare in cella sostenendo che non avesse niente.

31 agosto 2010 - 18:33

Un quarantaquattrenne recluso al carcere della Dozza è morto ieri sera dopo aver accusato un malore, forse per un infarto. L’uomo ha perso conoscenza mentre stava rientrando nella cella di ritorno da una visita in infermeria, che non aveva tuttavia riscontrato anomalie, secondo quanto riferisce il personale sanitario.
Il detenuto era imputato per associazione a delinquere di stampo mafioso e si trovava in carcere da marzo.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati