In tanti da Bologna in Valsusa contro la Tav


Dal presidio di Chiomonte riceviamo il report degli studenti bolognesi di Univ-aut.org. Potrebbe essere già stanotte l’intervento delle forze dell’ordine. Il governo ha fretta: se non iniziano i lavori entro il 30, perde il finanziamento europeo

26 giugno 2011 - 22:23

E siamo arrivati in Valsusa. La mobilitazione contro la Tav, contro la devastazione delle grandi opere su cui si basa un sistema mafioso industriale, per la possibilità per tutti gli abitanti di un territorio di determinare la propria vita è arrivata ad un punto cruciale. L’intervento poliziesco è imminente, quell’intervento che è ricorso in tutte le mobilitazioni di quest’anno, che hanno risposto alle nostre mobilitazioni studentesche, ma anche a quelle operaie e migranti con la violenza di un potere sempre più vorace. Da Bologna in tanti siamo saliti per portare attiva solidarietà a quella che è una lotta degli abitanti della Valle ma anche di tutti quelli che difendono i territori ed i beni comuni. Invitiamo tutti a raggiungere il presidio di Chiomonte per una battaglia che è di tutti e che non si fermerà fino alla vittoria, quella vittoria che così tanto ci manca e che vogliamo raggiungere qui nella Libera Repubblica della Maddalena..à sarà dura!!

univ-aut.org

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati