In cinquencento al corteo antifascista


Centinaia di persone hanno sfilato oggi pomeriggio per le strade da porta Lame a piazza della Pace per contrastare la violenza di stato e il fascismo.

12 dicembre 2009 - 17:51

Corteo antifascista nell'anniversario di Piazza Fontana

Foto Indymedia EmiliaRomagna

Erano in circa 500 gli antifascisti che oggi, il giorno del quarantesimo anniversario della strage di piazza Fontana, sono scesi in strada ed hanno manifestato contro la violenza di stato che ancora oggi si dispiega nelle strade, nelle carceri e nei cie, come testimoniano i numerosi episodi di cronaca. Il corteo è partito da Porta Lame alle 15 ed è risalito per via Saffi, per proseguire su via del Timavo fino ad alla rotonda di via Andrea Costa per poi concludersi in piazza della Pace intorno alle 16 e 3 0. In apertura uno striscione che recitava:  “La violenza è monopolio di stato: nelle carceri uccide, nei cie stupra”, firmato antifasciste e antifascisti. Alcuni brevi momenti di tensione per un fumogeno che avrebbe sfiorato alcuni passanti, la cosa si risolta però in breve tempo. Erano presenti attivisti del circolo Iqbal Masih, uno spezzone femminista (“La polizia nei Cie stupra” lo striscione), gli spezzoni del Lazzaretto autogestito e di BolognaPrendeCasa, l’Aula c di Scienze e Politiche e anarchici da Bologna e da varie altre città. Gli organizzatori esprimono soddisfazione per la buona riuscita dell’iniziativa e rilanciano l’appuntamento per il presidio di questa sera contro il concerto nazirock che si terrà que al Club Anni ’80 in via Riva di Reno.



Articoli correlati