Ieri presidio in solidarietà ai migranti di Rosarno


Una cinquantina di persone hanno partecipato ieri pomeriggio in Piazza Nettuno al presidio contro il razzismo lanciato dall’Associazione “3 Febbraio”, e fino al 20 Gennaio “Tenda della solidarietà” in Piazza Puntoni.

12 gennaio 2010 - 16:25

Nella giornata di ieri si è svolto in Piazza Nettuno, a partire dalle ore 17,30, un presidio in solidarietà ai migranti cacciati da Rosarno. L’iniziativa è stata organizzata dall’Associazione “3 Febbraio”, che ha raccolto una cinquantina di persone sotto il Sacrario ai Caduti, di fronte a uno striscione che recitava “Solidarietà ai fratelli di Rosarno, contro il razzismo”.  I manifestanti hanno allestito un banchetto con volantini, qualche cartello e alcuni di loro si sono alternati al megafono per sensibilizzare i passanti, fino alla chiusura del presidio verso le 18,30. “Bisogna romepre il silenzio e la solitudine – si legge in un volantino distribuito al presidio – nella quale sono costretti a vivere tanti immigrati e immigrate e denunciare l’ipocrisia di coloro che invece di condannare lo sfruttamento e la violenza di cui sono vittime gli stanieri, fanno demagogia e alimentano il razzismo”.

A partire dal 13, fino al 20 gennaio verrà organizzato un altro presidio in piazza Puntoni, dal nome “tenda di solidarietà umana” al fine di sensiblizzare l’opinione pubblica su tematiche legate all’integrazione ed ai diritti di tutti i lavoratori stranieri, costretti a vivere nell’anonimato e in condizioni di sfruttamento.

Intanto il ministro degli esteri egiziano, Aboul Gheit, in una nota parla di “discrimazioni religiose e di violenze subite dagli immigrati e dalle minoranze arabe e musulmane in Italia”, e fa appello alle organizzazioni internazionali a tutela dei diritti umani e al governo italiano perchè prenda misure necessarie per la protezione delle minoranze e dei migranti.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati