Gli Inquilini resistenti non lasciano via Legnano


Continua il presidio davanti alla Casa popolare Dodi Maracino, sgomberata ieri dal Comune.

22 luglio 2010 - 18:25

Non si muovono gli Inquilini resistenti che per tre mesi hanno occupato la Casa popolare Dodi Maracino di via Legnano. Nonostante lo sgombero di ieri mattina, non se ne sono andati: questa notte hanno dormito nelle tende accampati davanti all’edificio sgomberato e anche oggi, spiega Asia-Usb, “continua il presidio permanente e la mobilitazione”. Sul posto, infatti, è presente almeno un rappresentante per ognuna delle 22 famiglie che dopo lo sgombero sono tornate a non avere una casa.

Contro lo sgombero, e contro il Pd che lo aveva esplicitamente chiesto, prende posizione Sinistra critica: “Passano gli anni, cambiano i suonatori, ma la musica rimane sempre la stessa: la difesa ad oltranza della ‘legalità ingiusta, il ripetere in modo autistico che chi occupa produce una ‘guerra tra poveri’, il tentativo di trasformare le esigenze sociali in problemi di ordine pubblico, progetti di utilizzo dei luoghi occupati (e vuoti da anni) che miracolosamente si scoprono immediatamente dopo che è avvenuta l’occupazione. Da Cofferati in poi, l’ossessione securitaria del Pd non subisce flessioni… i loro voti invece sì”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati