Editoriale / Multe alla “March to Athens”: la Lega ordina, Merola obbedisce


Esattamente come chiesto dalla Lega nord, la Polizia municipale interviene subito per smantellare l’accampamento della “March to Atens” in piazza Nettuno. I marciatori non spostano le tende e bruciano le multe.

11 dicembre 2011 - 16:19

Intervento della Polizia municipale, questa mattina, contro l’accampamento cominciato ieri sera in piazza Nettuno per il passaggio a Bologna della “March to Atens”, partita a novembre da Nizza e diretta in Grecia. Gli agenti hanno intimato ai ragazzi impegnati nella marcia di sgomberare, inutilmente. A quel punto la Municipale ha emesso una quindicina di multe per occupazione non autorizzata: 159 euro a testa.I verbali, però, vengono immediatamente bruciati.

Da quando la marcia è partita, spiegano i partecipanti su Facebook, in nessuna città finora attraversata era successo qualcosa di simile. L’amministrazione Merola, evidentemente, ancora una volta sceglie di assecondare le richieste della Lega nord: infatti erano stati i consiglieri comunali del Carroccio, ieri, a chiedere al sindaco di impedire l’accampata evocando il rischio di non meglio precisati “disordini”. Perfino l’ex commissario Cancellieri, durante i mesi del suo mandato, aveva “tollerato” la presenza delle tende degli indignati in piazza Maggiore.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati