Desi Bruno: «Il carcere non si improvvisa»


Ultimi giorni di incarico per la Garante dei Detenuti, che la Commissaria ha deciso di non confermare. Confusione e stupore in una lettera del reclusi alla Cancellieri

23 agosto 2010 - 18:25

Chi controllerà quanto accade quotidianamente dietro le sbarre della Dozza e del Cie? A partire dal primo settembre le competenze esercitate negli ultimi cinque anni dalla garante Desi Bruno (che rimarrà coordinatrice nazionale dei garanti territoriali) andranno a sommarsi a quelle del difensore civico, in attesa dell’insediamento di una nuova amministrazione comunale, come deciso alcune settimane fa da Anna Maria Cancellieri.

Un passaggio di consegne che preoccupa Bruno: «Il carcere non si improvvisa», ha commentato, sottolineando che «si apre una voragine. Ai detenuti che mi chiedono cosa accadrà dopo, non so cosa rispondere». I reclusi della Dozza hanno indirizzato una lettera alla Commissaria, esprimendo incredulità e confusione per la mancata riconferma.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati