Dal palco del Duse: “Con le lotte torna in scena la cultura”


Gli studenti del 38 occupato strappano applausi intervenendo questa sera allo spettacolo di Ascanio Celestini.

28 novembre 2010 - 23:48

Torna a farsi sentire la protesta degli studenti in lotta contro la riforma Gelmini. Questa sera, dopo i blitz in Comune e su Palazzo dei Banchi, lo scenario è quello del teatro Duse di via Cartolere dove era in programma lo spettacolo “Il razzismo è una brutta storia”, di Ascanio Celestini. Gli studenti del 38 occupato hanno ottenuto da Celestini, prima dell’inizio dello spettacolo, la possibilità di esporre sul palco lo striscione “Gelmini cala il sipario, con le lotte torna in scena la cultura” e di svolgere un intervento, spiegando le ragioni della protesta contro il ddl Gelmini e rilanciando la manifestazione in programma per martedì 30 novembre. La platea del Duse, pieno di spettatori, ha risposto con un lunghissimo applauso.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati