Commerciante si impicca, aveva debiti con il Fisco


E’ successo oggi pomeriggio in via Duse. Stamattina, nel corso di una lite sulle rate del condominio, il 48enne aveva affermato di non poter pagare perchè aveva ricevuto una cartella esattoriale da Equitalia.

07 maggio 2012 - 20:10

Un commerciante bolognese e’ stato trovato impiccato, questo pomeriggio, nel retrobottega di un negozio in via Duse. Il 48enne, che era co-titolare del negozio insieme ad altri familiari, si e’ impiccato nel bagno.

Stando alle prime informazioni, stamattina c’era stata una lite all’interno di quel condominio: uno dei litiganti era il 48enne, che sarebbe stato in arretrato con alcune rate delle spese condominiali. Nel corso della discussione, l’uomo avrebbe detto che non poteva pagare perche’ aveva ricevuto una cartella da Equitalia: il debito con il Fisco accumulato dal negoziante si aggirerebbe sui 20.000 euro.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati