Tre giorni di “campeggio di lotta” in Filippo Re

Dal 14 al 16 settembre. Intanto, dopo lo sgombero di Hobo, la zona si è riempita di scritte contro l’Alma Mater e il Rettore. Il collettivo: “Stop Bombing University”.

Hobo: “Smantellata anche l’aula studio all’aperto”

Hobo, nell’aggiungere questa informazione, ringrazia le realtà che hanno manifestato solidarietà dopo lo sgombero e promettono: “Torneremo presto”.

Hobo e l’Università delle macerie [comunicati in aggiornamento]

Dopo lo sgombero solidarietà al collettivo da Vag61, Ross@, Cua (Bologna e Pisa), SiCobas, Làbas, Tpo, Cub, Alza la testa, Link, Noi Restiamo, Cut/Cantiere (Milano), Plan C (Manchester), Nap (Piacenza) e altri.

Demolito lo spazio di Hobo in Filippo Re
“Rettore codardo, ma ogni sgombero ci rende più forti”

.

Demolito lo spazio di Hobo in Filippo Re

Il collettivo: “Operazione effettuata con la solita silenziosa codardia che contraddistingue la gestione Unibo. Ma ogni sgombero ci rende più forti”.

“La Filcams-Cgil? Retorica, chiacchiere e poltrone”

Dopo l’editoriale della nostra redazione, anche l’Assemblea studenti/esse lavoratori/rici precari/e ed un dipendente Coopservice rispondono alla segretaria della Filcams-Cgil, che evidentemente preferisce “guardare alla realtà col filtro di tante ipocrisie”.

Editoriale / La Cgil contro Zic: ma chi spaventa chi?

La segretaria della Filcams, innervosita dalle brutte figure rimediate con la vicenda Coopservice, ci attacca dal sito della Camera del lavoro. Ne siamo onorati. Ma un paio di cose è il caso di sottolinearle.

“Panebianco cuorenero”, nuovo blitz di Hobo

Il collettivo: “Noi non riconosciamo libertà di espressione a chi ogni giorno calpesta e invita a cancellare la libertà di milioni di persone”.

Verso le lotte d’autunno: #16O e #14N “scioperiamo la crisi”

L’appello dell’assemblea nazionale dei movimenti contro precarietà e austerity, domenica scorsa a Venaus. Dai domiciliari la lettera di Paolo e Luca, arrestati per i cortei romani degli scorsi mesi.

Staveco opportunità di crescita? “Sì, dei loro portafogli”

Blitz del Cua all’ufficio del prorettore Ferrari contro il progetto di campus universitario all’ex area militare.

Coopservice, “a settembre il secondo tempo”

Assemblea Lavorat* Student* e Precar* tira le somme a fine semestre: “Abbiamo ottenuto piccole grandi vittorie. Ora è necesessario preservare quanto conquistato e capire assieme le prossime mosse della nostra battaglia”.

“Diritto alla città vs Unibo-Staveco”

Hobo, dopo l’occupazione temporanea nell’ex caserma: ecco come il progetto del nuovo campus punta a “deterritorializzare e disgregare gli spazi di socializzazione potenzialmente autonoma e conflittuale”.