“Questa non è arte”, azione sui muri di via Zamboni

Il Cua si affida a Pollock e Magritte. “In questa città e in zona universitaria c’è un rapporto sbagliato con le forme artistiche e di espressione culturale come la street art”.

“Kobane resiste”, nuovo murales in via Zamboni

Cua: “Il problema dell’Università non sono i graffiti”. E parte la campagna “Spazio agli studenti” contro caro vita, caro servizi, caro affitti e mancanza di spazi per gli studenti.

Domani presidio al campo sinti: “Salvini stai lontano”

Sabato 8 novembre’014 alle 10 in via Erbosa. Xm24: “Dalla Lega nord miserabile cultura dell’odio”. Asia-Usb: “Vietare la visita del Carroccio, sarebbe un gesto di civiltà”.

Roma / Tutti assolti per l’omicidio di Stefano Cucchi

Per la Corte d’appello non ci sono prove a carico di sei medici, tre infermieri e tre agenti della penitenziaria. La madre: “Sentenza assurda. Mio figlio è morto ancora una volta”.

Danneggiata la lapide partigiana in piazza dell’Unità

Questa volta non è stata solo imbrattata, come già successo in passato, ma danneggiata a tal punto da dover essere rimossa per consentirne la riparazione.

Passa alla Camera il reato di depistaggio

Era una storica richiesta dell’associazione dei familiari delle vittime della strage della Stazione. Ora il testo sarà discusso dal Senato. Previsto un massimo di 4 anni di detenzione per chi inquina indagini e processi.

In ricordo di Mario Giulio Leone

Il Circolo Berneri racconta del “avvocato degli anarchici”, scomparso ad agosto. Difese, tra gli altri, Horst Fantazzini, la famiglia di Francesco Lorusso, alcune vittime della strage delle Salvemini.

La sommossa di Ferguson,
tra questione razziale e questione di classe

.

Opinioni / Ferguson tra questione razziale e questione di classe

Zic intervista Ralph Aquila, già attivista del movimento Occupy: la rivolta in Missouri “ci insegna che il problema non è solo il colore della pelle, ma che il potente 1% della popolazione sta strozzando tutti”.

Strage, indennizzi: ennesimo stop alla Camera

Per la terza volta in pochi giorni naufragano in commissione gli emendamenti per i benefici previdenziali ai parenti delle vittime dell’attentato fascista del 1980.

In piazza “per non dimenticare la strage di Stato e con il cuore a Gaza” [foto]

Bologna ricorda la bomba alla stazione del 2 agosto 1980. In piazza anche collettivi, sindacati di base e associazioni in solidarietà con il popolo palestinese: fischi per il sindaco Merola.

Due agosto, i collettivi volteranno le spalle a Merola

Dopo il minuto di silenzio, le realtà aderenti allo spezzone pro-Gaza lasceranno il piazzale della Stazione per muoversi in un nuovo corteo fino a piazza dell’Unità.