Logistica, casa, scuola, università e una nuova occupazione:
tutti i fronti dello sciopero sociale

.

Logistica, casa, scuola, università: tutti i fronti dello sciopero sociale

Spazi sociali, collettivi, sindacati conflittuali in piazza contro le politiche del governo Renzi che aggravano sui territori gli effetti della crisi. I comunicati di Crash, SocialLog, Cua, Cas e Confederazione Cobas.

Quest’anno 33 ragazzi rifiutati dalle scuole [+comunicato]

Lo denuncia l’Osservatorio sui respingimenti scolastici, oggi in presidio in via de’ Castagnoli. Mentre dalle classi ponte si rischia di passare alle scole ponte: “Indirizzano tutti i migranti verso i professionali”.

La mobilitazione delle scuole attraversa la città

Tra studenti e prof, oggi quattro cortei. Cas: “Il 16 blocchiamo le porte”. Studenti medi autorganizzati: “No alla scuola-azienda”. Cobas: “Dietro gli slogan si nasconde lo smantellamento dell’istruzione”.

Tper, ancora “boicottate” le obliteratrici

E oggi striscione sul ponte della stazione. Cas: “Verso la manifestazione di domani”. Intanto l’azienda annuncia che torneranno i tornelli e che nel 2014 verranno superati i 2 milioni di controlli a bordo.

In piazza contro la “schiavitù” del Jobs Act

Presidio di Usb e Noi Restiamo in piazza XX Settembre, poi corteo verso il centro. Per la Cub, invece, sit-in e volantinaggio sotto la Prefettura.

Studenti in piazza: “Io non ci sto” [foto]

Corteo da piazza XX Settembre con blocchi del traffico e striscioni su Zanichelli e Provveditorato. Cas: “Comincia un nuovo anno di lotte”.

“No al carolibri, basta speculare sugli studenti!” [+comunicato]

Iniziativa di comunicazione allo store Ibs e alla sede della Zanichelli, in vista della manifestazione del 3 ottobre. Cas: “500 euro sono troppi, scambio gratuito per tutti”.

Tper, “sigillate” le timbratrici sugli autobus

Làbas e Studenti medi autorganizzati: dai nuovi verificatori “episodi che fanno rabbrivadire” tra cui “passeggeri reclusi negli autobus” e “donne ammanettate”.

Scuola, gli studenti medi scaldano i motori

L’assemblea delle scuole promossa dal Cas lancia le manifestazioni del 3 e del 10 ottobre. La seconda è una scadenza nazionale, che vedrà in piazza anche gli Studenti Medi Autorganizzati.

Studenti in Provincia: “Riparte una nuova stagione di lotte”

Cas: volantinaggi nelle scuole e poi striscione su Palazzo Malvezzi. Giovedì 25 settembre’014 alle 16 assemblea verso il corteo del 3 ottobre.

Anche al Laura Bassi mancano i banchi

Il collettivo della scuola: “L’ennesima presa in giro delle istituzioni ai danni degli studenti. Pronti a far sentire la nostra voce e rialzare la testa”.