Guerre e conflitti

Siria nord-occidentale, situazione al 13 febbriao 2016

Siria / La Turchia spara su Ypg e alleati

L’avanzata curda verso Aleppo provoca la reazione di Ankara, che temendo che venga meno la “autostrada della Jihad”, il collegamento tra il confine e i territori controllati dalle milizie sunnite, minaccia l’invasione di terra.

hh

Docenti pro pace in Kurdistan arrestati in Turchia, “l’Alma Mater prenda posizione”

L’appello lanciato ieri durante la manifestazione in piazza Nettuno promossa da Ya Basta e Rete Kurdistan Emilia-Romagna: “Stop all’assedio e libertà per Öcalan”.

Cizre after the 'successful operation' of the Turkish security forces (twitter @avjin737)

Turchia / Curdi: “A Cizre i militari festeggiano il bagno di sangue”

Ancora difficile dare un bilancio dei civili uccisi in tre edifici della città: nell’ultimo palazzo sarebbero morte almeno 79 persone. Ankara parla di fine delle operazioni, ma continua a minacciare le Ypg siriane.

(foto fb Assemblea Scienze Politiche)

Giulio Regeni, ieri sit-in a palazzo Hercolani

Assemblea di Scienze Politiche: “Come tanti e tante di noi, faceva del sapere un mezzo per prendere posizione”.

CauZleWWcAINnHU

Turchia / Un genocidio alle porte d’Europa

Orrore senza fine: a Cizre uccisi 60 civili curdi durante un attacco dell’esercito con mezzi pesanti. Continuano i crimini contro l’umanità nel silenzio della comunità internazionale.

8245_1665275507058932_1715260829739059222_n

Speciale / Resistenze in Cirenaica, “una serata memorabile” e un libro su Ddb [video+audio+foto]

Materiali multimediali e contributi sulla serata del 22 gennaio’016 a Vag61 e le mille storie di cui è intessuto il rione. Il primo volume de “I quaderni di Cirene” disponibile anche online su Distribuzioni dal basso.

CZzO1oCUMAAgLFS

Kurdistan / Civili assediati in uno scantinato a Cizre, sei morti

E Ankara ottiene l’esclusione dei curdi siriani dai negoziati per il futuro della Siria, Pyd-Ypg-Ypj: “Non riconosceremo l’esito”.

IMG-20160128-WA0003

“Libertà condivisa contro l’Europa delle frontiere” [audio]

Presidio mangereccio NoBorder davanti al consolato francese. Sollievo per la liberazione, ieri sera, di Martina, Valentina e Ornella. Rimane alta l’attenzione verso i migranti ancora in carcere dopo il corteo di Calais.

Calais jungle (foto twiiter @GlobalProject)

Opinioni / Frontiere come laboratori per chiudere gli spazi di dissenso

Riceviamo un contributo da alcuni compagni di Martina, Valentina e Ornella, attiviste arrestate sabato scorso alla manifestazione no border di Calais.

The last supper

Culture / L’Egitto di El Attar, parodia della borghesia di una nazione

In scena “The Last Supper”, per volgere lo sguardo oltre i confini europei, in un momento che richiede particolare attenzione per la storia e le dinamiche sociali dei paesi arabi.

Foto da Calais Migrant Solidarity

Francia / Calais, “Martina, Valentina e Ornella libere, liberi tutti”

Dopo la manifestazione al porto per chiedere l’apertura delle frontiere, 35 persone, soprattutto migranti, sono state arrestate. Fino a sei mesi di prigione per chi ha occupato la nave. Rischiano l’espulsione le tre attiviste arrivate dall’Italia.

foto 1 targa via Libia

Via Libia, ❝luogo di crimini del colonialismo italiano❞ [foto]

Resistenze in Cirenaica: “Anonimi hanno aggiunto la dicitura alle targhe della strada”. E dalla giornata del 27 settembre scorso è nato un libro, che verrà presentato venerdì 22 gennaio’016 a Vag61.