In piazza per Kobanê e la rivoluzione del Rojava [comunicati in aggiornamento]

Anche sotto le due Torri comunità curda, collettivi e spazi sociali raccolgono l’invito a manifestare in solidarietà alla regione autonoma assediata dall’Isis. Sabato 1 novembre’014 alle 16 da piazza XX Settembre.

Sabato “manifestazione globale contro ISIS, per Kobanê”

Presidi e cortei in tutto il pianeta: “Centinaia di migliaia di civili minacciati dal più brutale genocidio della storia moderna. Se il mondo vuole la democrazia in medioriente deve sostenere la resistenza kurda a Kobanê”.

Kurdistan / Le donne di Kobane sul fronte delle contraddizioni

Riproponiamo un commento sulla resistenza delle combattenti del Rojava: “Mentre i miliziani dell’IS aspirano al paradiso, loro pretendono di portarlo sulla terra e, nel farlo, pongono domande davvero scomode al di qua di Kobane”.

Milano / L’urlo di Azal [video]

“Erdogan fascista, Kobane resiste”: dopo il corteo NoExpo, i movimenti sanzionano il consolato turco lanciando fumogeni e torce.

Milano / #NoExpo, contro il business dell’agroalimentare in tremila in corteo [foto+video]

Contestazione a Eataly. In piazza si incrociano anche le lotte contro la grande opera delle Vie d’Acqua e quella pro-Palestina.

“Todos somos Kobane” [foto]

Ieri presidio per il popolo curdo, protagonista di “una lotta che, nel contesto mediorientale, rappresenta l’unica alternativa vera al fondamentalismo islamico e agli interessi delle potenze mondiali”. E spunta un murale in zona universitaria.

Kurdistan / “Bring the war home”

Kobane resiste ancora. Ma la Turchia impedisce ai rinforzi di passare il confine: ad Ankara l’autodeterminazione dei curdi fa più paura dell’Isis?

“In piazza per Kobane e per il popolo curdo”

Presidio “contro ogni fondamentalismo e imperialismo”, oggi alle 17,30 in piazza del Nettuno. “Kobane è sola perché tutti avevano interesse che fosse lasciata sola”.

Kurdistan / Kobane sta cadendo

“Ormai le speranze per Kobane sembrano svanire, e con esse (per il momento) quelle per la rivoluzione di Rojava. Ma anche se Kobane cadrà, sarà impossibile dire che tutto finisce qui”.

Milano / Expo2015, l’ipocrisia del padiglione Israele

“I campi di domani”. E’ questo il tema con il quale gli israeliani si presentano all’esposizione universale di Milano. Il tentativo di Netanyahu: “Mostrare il vero carattere di Israele e non quello che appare sui giornali”.

Kurdistan / Al di qua di Kobane

Sotto assedio dal 16 settembre la cittadina controllata dall’YPG, forza socialista, libertaria e femminista: “La lotta di queste donne e questi uomini è qualcosa che appartiene al patrimonio dei movimenti globali per la giustizia sociale”.

Medio Campidano / Invasa la base militare di Capo Frasca

Riceviamo e pubblichiamo un report della manifestazione che si è svolta ieri in Sardegna. Abbattute decine di metri di rete e filo spinato: “Occupazione simbolica ma storica”.