Atlantide: “Prepariamo la (r)esistenza creativa”

Domani scadono i 15 giorni dati dal Comune. Alle 19,30 “prove aperte” per affrontare la prospettiva di uno sgombero. La mobilitazione proseguirà il 20 ed il 27 aprile. Raccolte 1.300 firme e 40 comunicati di solidarietà.

In piazza contro lo sgombero: “Atlantide resta dov’è” [nuove foto]

Corteo da piazza Re Enzo a porta Santo Stefano per respingere l’ultimatum del Comune, pronto a sgomberare il Cassero. Gli attivisti: “Non si libereranno di noi così facilmente”. Ma Merola tira dritto: “Le decisioni sono prese”.

Atlantide: “Sgombero sarebbe prezzo troppo alto da pagare per la città”

Dai collettivi del Cassero di porta Santo Stefano, che rilanciano la manifestazione di venerdì 11 aprile alle 18 da piazza Re Enzo: “La politica smetta di giocare a nascondino”.

Atlantide, lettera di sfratto respinta al mittente [foto]

Oggi i collettivi del Cassero di porta Santo Stefano hanno protestato davanti e dentro Palazzo D’Accursio: Consiglio comunale sospeso. Diffusa una petizione da firmare per sostenere la battaglia contro lo sgombero.

“Le minacce di sgombero? Atlantide resta dov’è”
Centinaia in piazza contro l’ultimatum del Comune

.

Atlantide “si muove ma resta dov’è!” [comunicati in aggiornamento]

Tre appuntamenti (il 5, il 7 e l’11 aprile) per difendere lo spazio di porta Santo Stefano dalla minaccia di sgombero. Pubblichiamo l’appello di Atlantide e i comunicati di solidarietà di diverse realtà cittadine e non.

Comune e Quartiere: “Via Atlantide entro 15 giorni, o sgombereremo”

Una lettera delle istituzioni intima ai collettivi di andarsene dal cassero di porta Santo Stefano, occupato nel 1997 e per alcuni anni in convenzione.

“Toccate Atlantide e (vi) brucerete”

Solidarietà dalle Mujeres Libres ai collettivi che attraversano il Cassero di porta Santo Stefano, sotto minaccia di sfratto: “Uno spazio irrinunciabile per la cittadinanza gay, lesbica, trans, queer, femminista”.

“Aborto libre, non un passo indietro” [foto+audio]

.

“Aborto libre, non un passo indietro” [foto+audio]

Mujeres libres: “Ieri abbiamo sfilato in 500 al grido di IoDecido!”. La manifestazione ha raggiunto il pronto soccorso del Sant’Orsola, dov’è stato appeso lo striscione “Il buon medico non obietta”.

Atlantide: “Lottiamo per vivere”

I collettivi di porta Santo Stefano: “Se il Comune ha altri spazi, li assegni alle associazioni che hanno vinto il bando per l’utilizzo del cassero”.

Azione alla farmacia S. Antonio contro l’obiezione di coscienza [foto]

In vista del corteo di domani, Collettiva XXX distribuisce pillole comunicative e kit del piacere alla farmacia di via Massarenti che non vende anticoncezionali. “Respingiamo l’attacco mirato ai corpi delle donne e delle soggettività lgbtqi”.