Casa, Asia rioccupa al Mazzini: “Basta sacrifici!” [foto]


Dopo aver dovuto lasciare una palazzina, ieri, in quanto inagibile, liberato un nuovo stabile abbandonato da anni, in via Achillini. Alle 16 assemblea pubblica.

10 giugno 2012 - 10:44

> Il comunicato:

BASTA SACRIFICI.. LIBERIAMO CASE , LIBERIAMO DIRITTI !!!

Dopo la sospensione dell’occupazione di ieri in via Regnoli 50, oggi, domenica 10 giungo, gli Abitanti Resistenti tornano a mobilitarsi, con gli stessi obiettivi e con la stessa determinazione. I danni provocati dal terremoto non possono di certo bloccare la lotta per il diritto all’abitare.

Abitanti Resistenti entrano quindi in un nuovo stabile, in via Achillini 1. Uno stabile lasciato vuoto da anni che è già stato oggetto di denuncia da parte di As.I.A. USB 3 anni fa e che ad oggi si trova ancora in stato di abbandono. Con questa occupazione torniamo a denunciare l’immensa quantità di patrimonio sfitto a Bologna. La storia di questo stabile ci dimostra come la retorica sulla proprietà e sull’illegittimità delle riappropriazioni popolari di patrimonio privato sfitto, sia solo un pretesto per non affrontare la piaga della speculazione edilizia e del vero degrado. Gli anni di abbandono di questo stabile sono li a testimoniare che i veri “tutori dell’ordine” non sono i proprietari ma coloro che vivono e i quartieri.

La crisi a Bologna sta premendo pesantemente sui cittadini, che di fronte all’impossibilità delle istituzioni di rispondere alle esigenze di migliaia di lavoratori in emergenza abitativa, non hanno altra soluzione se non quella di riappropriarsi di ciò che gli spetta.
È ormai imminente la scadenza del termine di pagamento della prima rata dell’IMU, una tassa che va ad aggravare non solo le condizioni degli affittuari, ma anche di tutte quelle persone che sono state indotte dal prezzo esorbitante degli affitti ad acquistare un appartamento e che ora, oltre a dover far fronte a elevatissime rate di restituzione del mutuo, dovranno pagare anche questa tassa. Tutto ciò dimostra che di fronte alle politiche di questo governo nessuno può sentirsi garantito.

Bologna si sta preparando il prossimo 16 giugno a manifestare il suo dissenso al Presidente Monti e al suo governo, rappresentante solo degli interessi di banchieri e poteri forti. Anche gli Abitanti Resistenti, quel giorno, saranno in piazza e con questa riappropriazione, segnano una tappa fondamentale di avvicinamento al 16 giugno, contro una politica di sacrifici che il governo impone alle fasce popolari.

NOI CI SIAMO… NOI CI SAREMO!!!

Indetta la Conferenza Stampa per le ore 12.00 in via Achillini 1

Invitiamo gli abitanti del quartiere, tutte le realtà sociali i collettivi, gli attivisti e le forze politiche di questa città, all’Assemblea Cittadina oggi, Domenica 10 giugno alle 16.00, alla palazzina occupata!

Abitanti Resistenti – As.I.A. USB

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati