Ancora violenza poliziesca ad Atene


Cinquecento sabato in piazza a seguito dell’omicidio di un passante, il 19 febbraio, durante uno scontro a fuoco tra polizia e rapinatori di banche. Violenti scontri, undici arresti.

28 febbraio 2010 - 23:55

Lo scorso 19 febbraio, durante uno scontro a fuoco tra la polizia e una banda di rapinatori che tentava un colpo ad una banca, nove colpi di pistola raggiungevano un passante, uccidendolo. La vittima è Nikolas Toddi, idraulico migrante venticinquenne.
Sabato era stato convocato un corteo a Byronas, quartiere del capoluoco ellenico. Circa cinquecento tra anarchici, attivisti e simpatizzanti delle forze della sinistra radicale, e abitanti della zona hanno sfilato nel pomeriggio tra slogan contro la polizia, scritte e lanci di uova sugli agenti dai balconi delle case.
Al termine della manifestazione la tensione è aumentata, in piazza Deliyannis la carica a freddo sui dimostranti di squadre motorizzate e antisommossa ha dato inizio a prolungati scontri. Undici gli arresti.

> Approfondimenti (in inglese ), foto e video sul blog OccupiedLondon

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati