15 ottobre, Cobas: serve un’assemblea cittadina


Il sindacato di base: “Invitiamo tutte le strutture, i movimenti, i singoli, le organizzazioni, le associazioni e i sindacati interessati a trovare urgentemente una data”

15 settembre 2011 - 15:44

> L’appello della Confederazione Cobas Bologna

Crediamo che l’appello nazionale del COORDINAMENTIO 15 OTTOBRE contenga tutte le indicazioni e le pratiche unitarie per costruire una grande giornata di mobilitazione il 15 di ottobre prossimo.

Crediamo che di fronte alla grave crisi e alla frantumazione delle forze sociali solo l’agire uniti e senza voler porre egemonie e proprie logiche organizzative, possa garantire la riuscita, l’estensione e il radicamento del conflitto sociale.

Crediamo che le iniziative come quelle della Val Susa , del decennale del Forum del G8 a Genova, le mobilitazioni sull’acqua e sul nucleare che hanno portato allo storico risultato referendario, il presidio sotto Montecitorio a Roma il giorno 7 settembre, l’assemblea dei Beni Comuni di sabato 10 settembre a Roma, possano insegnare che solo mettendo insieme tutte le forze in campo, a prescindere dalle loro differenze, sia possibile costruire e raggiungere un largo consenso sociale superiore alla somma di tutte queste organizzazioni.

Per questo riteniamo che anche a Bologna si debbano ritrovare pratiche che ci permettano di costruire insieme il percorso migliore.

Per questo invitiamo tutte le strutture, i movimenti, i singoli, le organizzazioni, le associazioni e i sindacati interessati alla miglior riuscita del 15 ottobre a TROVARE URGENTEMENTE UNA DATA PER UN’ASSEMBLEA COMUNE.

CONFEDERAZIONE COBAS BOLOGNA

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati