14 dicembre, la sfiducia dei migranti


L’appello nazionale delle associazioni di immigrati e antirazziste che hanno animato le proteste dell’ultimo anno: «la piazza che porterà alla Camera la sfiducia sociale al governo Berlusconi sarà anche la piazza dei migranti in lotta»

08 dicembre 2010 - 15:14

Il 14 dicembre a Roma il Governo Berlusconi chiederà al parlamento la fiducia.Il protagonismo dei migranti, le mobilitazioni dei lavoratori e delle lavoratrici, degli studenti e delle studentesse, dei comitati territoriali che si ribellano allo sfruttamento del lavoro e rifiutano la precarizzazione della vita e la devastazione dell’ambiente sono il segno che può finalmente cambiare il clima sociale che ha sostenuto fino a oggi il governo Berlusconi.

Sappiamo che il razzismo istituzionale e il ricatto della legge Bossi-Fini non nascono con il governo Berlusconi e non scompariranno per incanto insieme a esso. I migranti però saranno a Roma il 14 dicembre, quando il governo chiederà la fiducia. I migranti porteranno con se’ il patrimonio delle lotte che li hanno visti protagonisti: dalla battaglia della gru di Brescia, sulla torre di Milano, allo sciopero delle rotonde di Caserta, allo sciopero del primo marzo, alla manifestazione dei migranti dell’Emilia Romagna, ai cortei che hanno attraversato varie città e territori.

Ci saranno per affrancarsi dal ricatto della legge Bossi-Fini, per aprirsi una strada verso la regolarizzazione permanente, per avere giustizia per le truffe della sanatoria 2009, per mettere fine alla violenza della clandestinità, dei respingimenti, della detenzione nei Centri di Identificazione ed Espulsione.Ci saranno per dire che la lotta dei migranti riguarda tutti: prima della crisi e dentro la crisi, il lavoro migrante parla della precarizzazione che investe il lavoro nel suo complesso. Il razzismo alimentato dalle istituzioni è un gioco a perdere per tutti i soggetti colpiti dal pesante e inaccettabile costo sociale della crisi.

Per questo, dopo la manifestazione contro la sanatoria truffa dell’11 dicembre a Brescia, la piazza che il 14 dicembre porterà alla Camera la sfiducia sociale al governo Berlusconi, sarà anche la piazza dei migranti in lotta. I migranti, che sono una parte essenziale di questo Paese, saranno stranieri rispetto a ogni governo che non ponga completamente fine al razzismo istituzionale. Saranno stranieri anche tra tutti quegli oppositori a questo governo che non assumono con continuità l’importanza delle loro lotte, che si dimenticano dei migranti appena pensano che ci siano altre e più pressanti “questioni politiche”.

Consapevoli della centralità della nostra condizione sociale e lavorativa, della nostra forza, nella giornata del 14 dicembre saremo a Roma insieme agli operai in lotta contro la deroga alla contrattazione collettiva, agli studenti che stanno dando vita alle mobilitazioni per bocciare il ddl Gelmini, alle comunità che resistono contro la trasformazione dei territori in discariche, ai cittadini aquilani che non smettono di lottare per la loro dignità.Saremo a Roma con loro, uniti contro la crisi, il razzismo e lo sfruttamento. Saremo a Roma per noi e per loro perché nessuna persona è illegale.

Associazione Diritti per Tutti Brescia,
Associazione Todo Cambia Milano,
Coordinamento migranti basso mantovano,
Associazione Razzismo Stop Padova,
Cittadinanza Globale Verona,
Rete Tuttiidirittiumanipertutti Venezia,
Migranti Senza Frontiere Alessandria,
Centro Sociale Tpo Bologna,
Coordinamento migranti Bologna e Provincia,
Coordinamento migranti Castel Maggiore,
Città Migrante Reggio Emilia,
Riminesi Globali contro il Razzismo Rimini,
Migranti in Lotta La Spezia,
Laboratorio Antirazzista e delle Resistenze Sociali La Spezia,
Associazione Città Meticcia Empoli,
Ambasciata dei Diritti Ancona,
Ambasciata dei Diritti Jesi,
Ambasciata dei Diritti Falconara,
Ambasciata dei Diritti Senigallia,
Ambasciata dei Diritti Macerata,
Action-Diritti in movimento Roma,
Yo migro Roma,
Esc-Infomigrante Roma,
Centro Sociale ex canapificio Caserta,
Comitato di supporto ex Socrate Bari

per adesioni14dicembredirittideimigranti@gmail.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati