Acabnews Bologna

::: Notizie brevi :::

Asia-Usb contesta la tre giorni sul welfare del Comune, interrompendo l’intervento dell’assessore Gieri al convegno sul cohousing: “Ennesima farsa” | Usb diserta un’iniziativa della Regione sui Vigili del fuoco: “Le serate evento non aiutano il soccorso” | Assemblea Antirazzista: “L’8 marzo l’Ateneo deve sospendere ogni tipo di attività didattica”.

01 Marzo 2019 - 18:02

Stamattina “siamo intervenuti all’inizio del convegno sul cohousing sociale interrompendo l’assessore alla casa Gieri, per ricordarle che la soluzione non è svendere il patrimonio pubblico, ma investire e rilanciare l’edilizia residenziale pubblica!”, segnala Asia-Usb. “Insieme agli inquilini e con la partecipazione di Potere al Popolo e Noi Restiamo, stamattina abbiamo dato vita alla contestazione dell’iniziativa ‘Bologna si prende cura – I tre giorni del welfare’ promossa dal Comune. Quest’iniziativa non è altro che l’ennesima farsa del Pd locale che finge di schierarsi dalla parte dei più deboli quando in realtà il fine ultimo è quello della messa a valore, quindi esternalizzazione e privatizzazione del welfare pubblico. L’amministrazione comunale ha da tempo dichiarato guerra ai più deboli: i problemi sociali, in particolar modo l’emergenza abitativa, sono più attuali che mai! Per questo abbiamo voluto portare anche all’interno del palazzo e direttamente all’assessore per la casa, emergenza abitativa e lavori pubblici, Virgina Gieri, le nostre ragioni interrompendo l’iniziativa sul abitare collaborativo a cui stava partecipando. In tutta la città ci sono moltissimi appartamenti sfitti: da un lato le case popolari vengono tenute vuote, vendute e svendute a privati, dall’altro sempre più persone hanno difficoltà a pagare l’affitto e a trovare alloggi a prezzi accessibili”.

* * *

Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, “ha invitato a San Lazzaro i Vigili del Fuoco ad ‘una serata evento’, ma il vero evento sarebbe finalmente avere risposte concrete alle richieste avanzate da anni”, scrive l’Usb, annunciando la decisione di disertare l’iniziativa, in programma per stasera. “Le serate evento non aiutano il soccorso, non ci appartengono, e le vetrine per i politici non ci piacciono, l’elemosina meno che meno.  Nell’invito si sbandierano 200.000 euro dati ai volontari dei Vigili del fuoco ma non ci si rende conto di quanto esiguo sia il contributo: con quella cifra ci si acquista una sola autopompa. In regione abbiamo centinaia di mezzi in servizio, mezzi per lo più vecchi di 15/20 anni, in condizioni limite, e si riesce a malapena a garantirne la manutenzione ordinaria, non parliamo della straordinaria. Le sedi di servizio cadono a pezzi, letteralmente, in alcune la situazione dal punto di vista igienico sanitario è oltre il limite dell’accettabile. Questioni che non possono sfuggire al presidente di una Regione come la nostra”.

* * *

“Agitazione permanente! Stamattina in zona universitaria continua l’agitazione verso lo sciopero femminista globale dell’8 marzo!”, scrive sui social l’Assemblea Antirazzista in Università, che si è resa visibile in piazza Verdi e dintorni con tazebao, striscioni e fumogeni: “Contro la violenza maschile sulle donne, contro la violenza di genere, contro tutte le violenze che sistematicamente colpiscono le nostre vite, per la nostra autodeterminazione… Lotto marzo noi scioperiamo!” e “in quanto donne, sfruttate e studentesse, riteniamo fondamentale scioperare anche dall’Università. Chiediamo quindi che l’Ateneo sospenda ogni tipo di attività didattica prevista per quel giorno, lezioni o esami che siano”.

Condividi

Articoli correlati