Via Clavature, notificato lo sgombero


Oggi alle 15 assemblea all’ex mercato occupato dai Draghi ribelli. Solidarietà dal Community Center “Santa Insolvenza”.

13 novembre 2011 - 12:44

Questa mattina i vigili accompagnati dalla Digos hanno notificato all’Accampata Maggiore l’ordinanza di sgombero urgentissimo e immediato dei locali dell’ex mercato di mezzo. Tutti in via clavature 12!

PROGRAMMA DELLA DOMENICA:

Dalle 15

Assemblea con tutte le persone che vogliono condividere le riflessioni e le tappe dell’Accampata Maggiore

Laboratorio per cinne e cinni! DRAGA TU CHE DRAGO IO!

Vino e Castagne per i più grandi!!!

Accorrete numeros* e passate parola!

C’È BISOGNO DI TUTT* VOI!

DrAgHi RiBeLli in Accampata Maggiore
Via Clavature 12, Bolo-center

* * * * * * * * * *

> Il comunicato diffuso ieri da via Clavature:

E´ stato solo poche ore fa che sui giornali abbiamo letto il sindaco rispondere alla nostra occupazione considerandola “un´occasione di riflessione per la città”. Forse il nostro sindaco ha riflettuto abbastanza, o forse anche lui, come il resto della casta, è uomo di buone parole, ma solo quelle. O forse assistiamo ad un vecchio teatrino, le ragioni della casta contro le istanze dei cittadini.

Perché questa in fondo è stata la scelta del nostro sindaco, riflettere assieme alla Lega e al PdL e non assieme agli studenti, ai precari e ai cittadini di Bologna. Nelle agenzie che abbiamo letto poco fa abbiamo avuto la sensazione di ritrovare qualcosa di già visto. La scusa dello sgombero è sempre la stessa, “questioni tecniche”, inagibilità, “sgombero necessario per proteggere gli occupanti”. D´istinto ci viene da chiedere: che differenza c´è fra la precarietà di questo stabile e la precarietà di questo paese? Che differenza c´è fra l´inagibilità di questo posto e l´inagibilità delle nostre vite? Perché i politici si preoccupano delle nostre vite solo quando ci sgomberano e non si sono mai preoccupati in questi anni di mobilitazione. Non si nasconda dietro ad un dito signor Sindaco, sappiamo che è una questione politica.

E´ proprio per questo motivo che non abbiamo intenzione di uscire da questo posto, è per questo motivo che la nostra lotta non finirà qui. Rilanciamo sin da subito a trovarsi in tanti e tante qui nell´Accampata Maggiore del mercato di mezzo, stasera alle 21:00 per fermare tutti insieme questo sgombero e domani (Domenica 13/11/2011) alle 15:00 per un presidio. Invitiamo con noi anche chi era in corteo ieri con noi: i lavoratori della FIOM, i precari, gli studenti, i comitati cittadini, il sindaco, i consiglieri, la giunta e tutti i cittadini.

Guardare l´impalcatura e non guardare alle nostre istanze è come guardare il dito e non la luna. Ci ripensi signor Sindaco.

Accampata Maggiore del mercato di mezzo

* * * * * * * * * *

Solidarietà agli occupanti di via Clavature

Dal Community Center dell’ex cinema Arcobaleno esprimiamo la nostra  solidarietà all’Accampata Maggiore di via Clavature dopo che, ieri, il sindaco Virginio Merola ha annunciato di aver firmato l’ordinanza di  sgombero dell’ex mercato occupato alla vigilia dell’11.11.11, restitudendo alla città uno spazio abbandonato da tempo. Merola ha affermato che le occupazioni di questi giorni sono un danno per la città, dopo che  appena il giorno prima le aveva definite un’occasione per riflettere. Evidentemente le istanze che milioni di persone in tutto il mondo  pongono da mesi, per chi amministra questa città, possono essere  liquidate con una “riflessione” di poche ore. Lo stesso Merola finisce
per confermare, quindi, quanto la politica  istituzionale sia distante  da cittadin*, precar*, migranti e student* che si mettono in gioco per ribaltare l’impoverimento sociale aggravato dalla crisi.

Alle minacce di sgombero non si può che rispondere che l’11.11.11 è  stato solo l’inizio. Occupy everything!

Community Center “Santa Insolvenza”

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati