Verso il corteo cittadino contro i tagli al welfare


Sabato 11 dicembre’010, da Piazza dell’Unità. Domani presidio in Piazza della Costituzione in occasione del convegno “I diritti alzano la voce”.

25 novembre 2010 - 15:49

Si è svoltanei giorni scorsi la riunione della campagna “Welfare in Comune“, con la partecipazione di lavoratori e utenti colpiti dai tagli al welfare, in vista della manifestazione cittadina che si svolgerà l’11 dicembre a partire dalle ore14 in piazza dell’Unità, dove sarà allestita una piazza tematica con microfono aperto, a cui seguirà un corteo verso il centro cittadino.

Tra le altre iniziative che precederanno la manifestazione, venerdì 26 novembre’010 ci sarà un presidio in piazza della Costituzione in occasione del convegno nazionale “I diritti alzano la voce”. In programma, inoltre, anche una notte bianca in un asilo nido.

> Leggi il comunicato:

Diamo un taglio ai tagli!
La campagna Welfare in Comune in piazza l´11 Dicembre

I tagli aumentano, siamo a 47 milioni di euro, calcolando i minori introiti, destinati ancora a crescere visto che da questa cifra sono esclusi i minori i contributi provenienti dalle Fondazioni. La dichiarazione del Commissario Cancellieri viene oggi rilasciata al quotidiano l´Unità. Sembra senza fine ormai l´aumento dei tagli al bilancio comunale 2011. Alla fine di agosto erano stati annunciati 20 milioni, che con una rapida escalation oggi vediamo più che raddoppiati.
La ricaduta su dipendenti comunali e utenti dei servizi era già ieri drammatica, oggi diventa disastrosa. I cittadini che a causa dell´attuale situazione di crisi economica stanno subendo un attacco al salario e quindi alle proprie condizioni di vita si ritrovano con un´amministrazione che è parte del problema. Infatti i tagli e gli aumenti delle tariffe, che oltretutto sono già in corso, ricadranno proprio su coloro che già difficilmente arrivano a fine mese.
Le dilazionate dichiarazione di aumento dei tagli, lo scarso interesse delle stampa e il silenzio della politica che siano frutto di malafede o di incosciente gestione non ci interessa, quello che emerge è che questa modalità di amministrazione non è in grado di garantire i diritti e i bisogni dei cittadini.
E´ quindi oggi compito dei diretti interessati fermare lo sfascio del welfare nell´interesse di questa città.
Non dobbiamo permettere che portino alla bancarotta il nostro Comune così come gli imprenditori e gli speculatori hanno portato al fallimento la squadra di calcio del Bologna.
Salviamo la città, sostenendo le battaglie dei lavoratori, degli utenti, di chi rivendica spazi di democrazia e a cui si risponde come se fosse un problema di ordine pubblico. Esprimiamo quindi solidarietà a tutti gli studenti che in questi giorni stanno portando avanti una battaglia per una scuola pubblica e di qualità.
La campagna Welfare in Comune che raccoglie lavoratori, cittadini, associazioni, comitati, organizzazioni sindacali e politiche in queste settimane sosterrà varie iniziative per giungere alla manifestazione cittadina indetta per l´11 dicembre ore 14.00 piazza dell´Unità per difendere e rilanciare lo stato sociale.

Campagna “Welfare in Comune”

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati