Verlicchi, fallimento e esercizio provvisorio


Si potranno riattivare i macchinari. In mattinata i lavoratori in presidio davanti al Tribunale avevano contestato veementemente un manager dell’azienda

15 aprile 2011 - 17:21

Il Tribunale di Bologna ha dichiarato oggi il fallimento della Verlicchi di Zola Predosa e autorizzato l’esercizio provvisorio: possono partire i lavori per riavviare i macchinari. Dopo oltre un mese di presidio ai cancelli per impedire che la proprietà smantellasse tutto, ora si apre la partita per ottenere la cassa integrazione per gli operai.

Stamattina in via Farini, all’esterno del palazzo di giustizia, momenti di tensione allorché è uscito l’ad di Verlicchi Valdemaro Peviani. L’uomo sarebbe stato bersagliato da un lancio di monetine da lavoratori e solidali riuniti in presidio dall’inizio dell’udienza. A causare la rabbia dei dimostranti la richiesta, da parte dei legali dell’azienda, di raggiungere un concordato fallimentare.

Il manager si e’ incamminato a piedi verso piazza Cavour, ma la contestazione e’ continuata  finché Peviani è’ salito su un’auto dei Carabinieri che lo ha portato via.

>  Nell’ambito del progetto inCassati!, promosso da Vag61 in collaborazione con Zic, prosegue la rubrica che raccoglie esperienze di resistenza e di lotta portate avanti dai lavoratori colpiti dalla crisi.

La redazione di Zeroincondotta

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati