Ventenne muore in una struttura psichiatrica


Il decesso è avvenuto mentre tre operatori lo stavano immobilizzando. La Procura ha aperto un’inchiesta e disposto l’autopsia sul corpo del ragazzo.

28 agosto 2012 - 16:44

Un ragazzo bolognese di 20 anni è morto ieri sera all’interno di una struttura psichiatrica di Casalecchio di Reno, alle porte di Bologna. Le cause del decesso non sono del tutto chiare, per questo la Procura ha disposto l’autopsia ed iscriverà nel registro degli indagati gli operatori della struttura presenti al momento della morte.

In base alle prime informazioni diffuse, sembra che il giovane prima di andare a dormire abbia dato in escandescenze scoppiando in una crisi di ira, come gia’ capitato in altre occasioni. Tre operatori lo hanno immobilizzato tentando di somministrargli la terapia calmante d’urgenza, ma non ci sono riusciti perche’ il ragazzo si dimenava e scalciava, fino a che non si e’ sentito male. Secondo il medico legale, intervenuto sul posto, sul corpo del 20enne non c’erano segni evidenti di percosse.  Ai Carabinieri i quattro operatori presenti hanno spiegato di essersi limitati ad immobilizzare il ragazzo.

Articoli correlati