“Venite in via Menghini, la Polizia vuole sgomberare”


Appello lanciato sul web da Bologna prende casa e Asia-Usb. Stamattina l’occupazione di un ex asilo: l’idea è anche quella di riportare una parte dello stabile al suo uso originario.

17 giugno 2011 - 19:33

“Chi può venga alle case occupate in via Menghini 2, quartiere Borgo Panigale, la Polizia vuole sgomberare”. E’ l’appello lanciato sul web da Bologna prende casa e Asia-Usb, dopo l’occupazione questa mattina di un ex asilo.

Oggi pomeriggio allo stabile occupato si è presentata la vicesindaco Silvia Giannini, accompagnata da vigili urbani e tecnici del Comune, per informare gli occupanti che l’edificio e’ inagibile. “Ci ha portato un foglio, ma e’ tutto fumoso- spiega Asia- si parla di stabile inagibile, ma non si fa cenno a danni strutturali. Si rimanda ad una relazione allegata che non ci e’ stata consegnata. Noi non ci fidiamo e abbiamo chiesto di poter effettuare una nostra perizia, il tecnico verrebbe domattina, ma l’impressione e’ che non ce ne lascino il tempo e che il Comune firmi un’ordinanza di sgombero nelle prossime ore”.

Nel pomeriggio, invece, l’Udb del Comune ha diffuso un comunicato in cui si lancia l’idea di creare un asilo autogestito all’interno dello stabile occupato.

> Il comunicato:

Diamo sostegno alle famiglie che questa mattina hanno occupato un nido
chiuso da tempo( Turrini) nel Q.re Borgo Panigale. E’ uno dei nidi che nel piano dei Lavori Pubblici 2011-12-13 verrà ristrutturato con il sistema Project Financing e regalato ai privati.

Il nido Turrini è stato costruito negli anni ’70 grazie alle lotte delle operaie della Ducati che chiedevano un nido vicino al posto di lavoro.

Gli spazi occupati daranno un tetto alle famiglie in emergenza abitativa.

Stiamo immaginando insieme al movimento di lotta per la casa di dedicare una parte dello spazio alla sua destinazione originale.

Si partirà inizialmente con un campo estivo per poi a settembre realizzare un vero e proprio asilo autogestito, restituendo gli spazi ai bambini e alle famiglie e sottraendoli alla speculazione dei privati.

E’ solo una piccola ma importante risposta alla politica della nuova giunta in continuità con la gestione Cancellieri.

USB Comune di Bologna

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati