Ustica, lo Stato condannato a risarcire i parenti delle vittime


Lo ha stabilito il Tribunale di Palermo: 100 milioni di euro per le “omissioni e negligenze” e per i depistaggi orchestrati dopo la strage che, nel 1980, costò la vita ad 81 persone.

12 settembre 2011 - 19:55

Lo Stato deve un risarcimento di 100 milioni di euro (piu’ interessi e oneri accessori) ai parenti delle 81 vittime della strage di Ustica, avvenuta il 27 giugno 1980. Lo ha stabilito questa mattina il Tribunale di Palermo: a pagare dovranno essere i ministeri della Difesa e dei Trasporti, colpevoli di “omissioni e negligenze” nonche’ dei depistaggi che furono intentati nell’inchiesta, che hanno provocato pesanti danni morali e psichici ai familiari delle vittime.

Già il 30 maggio 2007 il Tribunale di Palermo aveva condannato i due ministeri a versare 980.000 euro a una quindicina di familiari. Poi, nel giugno 2010, la sentenza venne confermata portando il risarcimento a un milione e 390.000 euro.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati