Usb: “Vigili sgomberano operatori, aggredito sindacalista”


La protesta nell’anticamera del sindaco, contro l’accordo sui servizi scolastici integrativi, era cominciata oggi pomeriggio. Il sindacalista, spinto a terra, è finito al Maggiore.

14 settembre 2011 - 21:23

Scatta l’intervento della Polizia municipale per porre fine alla protesta degli operatori a Palazzo D’Accursio: insieme all’Usb, stavano occupando da oggi pomeriggio l’anticamera del sindaco per protestare control’accordo sui servizi scolastici integrativi firmato stamattina tra Giunta e coop. Massimo Betti,sindacalista dell’Usb, “e’ stato spintonato dai vigili urbani, che gli hanno messo le mani addosso per impedirgli di entrare nell’anticamera del sindaco”, racconta il sindacato di base.

Ad allertare i vigili urbani e’ stato il Comune di Bologna, chiedendoli di intervenire per convincere gli attivisti Usb ad abbandonare il palazzo perchè non ci sono più assessori e in Cappella Farnese e’ previsto un ballo ottocentesco. A quanto riferisce l’Usb, Betti aspettava dall’altra parte di una porta a vetri chiedendo di entrare nell’anticamera. La Polizia municipale gli ha risposto di ‘no’ ma Betti, approfittando dell’apertura della porta per far uscire una vigilessa, ha tentato di cogliere l’occasione e si e’ infilato nella porta. Un altro agente, pero’, l’ha afferrato e strattonato, facendolo cadere a terra. Un’aggressione “brutale”, dice l’Usb, riferendo che alla fine il sindacalista, dolorante a una spalla, è stato trasportato in ambulanza all’ospedale Maggiore.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati