Una tendopoli per il diritto alla casa [foto+audio+comunicati], è arrivato lo sgombero: “Ma non ci fermiamo”


Iniziativa di Asia/RdB in piazza Liber Paradisus, davanti alla nuova sede del Comune, per porre l’accento sul problema dell’emergenza abitativa in città. Asia annuncia: “Non ce ne andiamo”.

07 aprile 2010 - 21:19

IMG_4460Dopo le minacce dei giorni scorsi, polizia e vigili hanno sgomberato [foto] la tendopoli organizzata da Asia-Rdb e Bpc. Gli inquilini resistenti: “Non ci fermiamo” e “ridicole le motivazioni ufficiali”. Lo sgombero dopo 20 giorni di presidio ad oltranza e di “tutto esaurito”. Hanno partecipato molte famiglie, migranti e non, nel disinteresse dei media locali. Solidarietà da alcuni insegnanti del Pilastro, dal Pcl, da Aula1. Intanto nuova occupazione a Borgo Panigale [foto], osteggiata dal Pd, dove il primo maggio ci sarà un pranzo popolareDalla tendopoli era stato diffuso un appello da firmare. Bloccato un ennesimo sfratto in San Donato, il giorno dopo in Bolognina. Mentre tocca anche replicare alle accuse del Pdl, dopo la seconda assemblea pubblica gli inquilini resistenti hanno bloccato uno sfratto e lanciato una critical mass. Intanto nulla di fatto dall’incontro con il commissario. Nei giorni precedenti notte bianca e presidio alla Rai [foto].

> Il nostro report del primo giorno di accampamento:

La tendopoli, montata mercoledì mattina,  era autorizzata fino alle 20 e, poco prima della scadenza, gli organizzatori hanno comunicato l’intenzione di proseguire occupando la piazza.
“Entro la fine dell’anno gli sfratti potrebbero arrivare ad un migliaio” spiega Lidia di Asia che rivolge anche forti critiche all’operato del Commisario Anna Maria Cancelliari colpevole di non aver ancora convocato il tavolo, tra Comune e  parti sociali, promesso al termine dell’occupazione di via San Vitale: “Non si è dato seguito alle parole ma chi ha un problema non può aspettare” conclude Lidia.

> Ascolta le interviste:

> Guarda le foto:

IMG_4460

IMG_4459

IMG_4457IMG_4455

IMG_4450

> Leggi il comunicato di Asia


E´ iniziato il presidio permanente degli inquilini resistenti

E´ iniziato il presidio permanente degli inquilini resistenti, sotto il comune in piazza liber paradisus, si sta allestendo una tendopoli. I movimenti di lotta per la casa chiedono il blocco degli sfratti, la requisizione delle case sfitte private e l´aumento delle case popolari. La crisi, che porta disoccupazione e maggiore precarietà sociale vuole essere fatta pagare alle fasce popolari. La politica e le istituzioni sono complici degli speculatori. Ogni settimana si susseguono sfratti e non esiste un piano casa adeguato che rilanci l´edilizia pubblica residenziale.

Gli inquilini resistenti: sfrattati, precari, lavoratori, studenti chiedono un intervento d´emergenza alle istituzioni locali e regionali affinché venga tutelato il diritto alla casa.

Il presidio non verrà rimosso e si chiede a tutti/e i cittadini e lavoratori solidali con la lotta dei movimento per il diritto alla casa di venire al presidio permanente in piazza liber paradisus.

ASSOCIAZIONE INQUILINI E ASSEGNATARI (AS.I.A.-RdB)

BOLOGNA PRENDE CASA

http://bolognaprendecasa.noblogs.org/

www.asia.rdbcub.it

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati