Una seconda morte sospetta al carcere di Parma


Si viene a sapere di un suicidio quantomeno anomalo

12 novembre 2009 - 17:16

Parrebbe essersi impiccato ma un particolare non quadra:  i piedi di Camillo Bavero, quarantanove anni, deceduto in prigione lo scorso 28 giugno, toccavano terra. La procura ha chiesto l’archiviazione del caso ma i familiari si oppongono. Ancora ombre sul carcere parmense, dopo il recentissimo caso di Giuseppe Saladino

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati