Tendopoli, nulla di fatto con il Commissario mentre crescono le richieste


Un nulla di fatto l’incontro di questa mattina tra Asia-RdB e il Commissario Cancellieri sull’emergenza abitativa, intanto in Piazza Liber Paradisus crescono le tende e si preparano nuove iniziative. Domani prevista una Critical Mass in città.

14 aprile 2010 - 19:49

Si è conclusa poco fa l’assemblea pubblica lanciata da Asia in Piazza Liber Paradisus, dove da ormai una settimana decine di famiglie vivono nelle tende per protestare contro gli sfratti e la macanza di interventi da parte del Comune. La partecipazione aumenta ogni giorno, riferiscono gli organizzatori e per domani è prevista una critical mass che attraverserà la città, mentre nel weekend proseguitranno le iniziative pubbliche. Gli “inquilini resistenti” infatti non mollano e, nell’incontro di questa mattina con il commissario Cancellieri, hanno ribadito la necessità di risposte urgenti: “Abbiamo fatto presente la situazione della tendopoli, potenzialmente esplosiva visto che ogni giorno riceviamo richieste di aggiungersi- spiega al termine del faccia a faccia Massimo Betti del sindacato di base- e abbiamo chiesto risposte urgenti con la messa a disposizione di alloggi non Erp per la sistemazione temporanea perche’ le tende non diventino una baraccopoli”. Per il momento però dal comune nessuna risposta concreta, quinidi “le tende rimmarranno al loro posto”, assicura Betti.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati