“Tante cose segnano una vita, tante vite segnano qualcosa”. Per Carlo.


.

20 luglio 2010 - 12:52

cIl 20 luglio di nove anni fa, nei giorni del G8 di Genova, lo Stato ha ucciso Carlo Giuliani. Anni prima la morte di Francesco e tant* altr*, anni dopo la morte di Aldro ed altr* ancora. Chi ha ucciso Carlo oggi veste ancora divise, impartisce ancora ordini, siede ancora in Parlamento. Noi lo sappiamo, noi non dimentichiamo.
“Tante cose segnano una vita e tante vite segnano qualcosa, qualcosa che verrà” (da una poesia di Carlo).

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati