Take the Future Parade, musica nelle strade e banche sanzionate [foto+video]


Le forze dell’ordine presidiano tutte le filiali presenti sul percorso, ma questo non ferma i manifestanti del Knowledge Liberation Front. Lunga parade in centro tra musica e comunicazione: report, foto e video.

27 marzo 2011 - 14:27

Almeno un migliaio di persone in piazza, ieri sera, per la Take the Future Parade. Così come in altre città europee, da Londra a Parigi, anche nelle strade di Bologna il Knowledge Liberation Front ha manifestato contro le politiche di austerity e il ruolo delle banche nella crisi e nei processi di finanziarizzazione, al fianco dei popoli in rivolta del Maghreb e verso la generalizzazione dello sciopero del 6 maggio.

Da piazza San Francesco i manifestanti hanno dato vita ad una lunga parade che, tra musica e visual art, ha sfilato lungo via Marconi, via dei Mille, via Indipenza, via Zamboni e via Irnerio per fare ritorno nella piazza di partenza per una serie di concerti.

Durante il percorso, nonostante la massiccia presenza di forze dell’ordine letteralmente impegnate a correre di banca in banca, i manifestanti sono riusciti a sanzionare con manifesti e scritte numerose filiali e la sede Atc di via Rizzoli (per protestare contro gli aumenti dei biglietti ed il carovita). Cori e balli ironici contro la sede della Lega nord in via Ugo Bassi, anche questa “nascosta” da un blindato della Polizia. In via Zamboni, a margine del corteo, respinta la provocazione di alcuni neofascisti. In via Rizzoli, infine, il passaggio del corteo ha lasciato un messaggio ben visibile: “Siamo nati per camminare sulla testa dei re”.

> Guarda le foto:
.

> Nel video, una delle azioni contro le banche

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati