mediterraneo

Corteo per Kobane, Bologna, novembre 2014 (foto repertorio Zic)

A Bologna la voce del Rojava e delle Ypj

Domani al Tpo incontro pubblico con una delegazione curdo-siriana composta da Anwar Muslem (co-presidente del Cantone di Kobane) e Nessrin Abdalla (comandante Ypj).

Kobane, 25 giugno 2015 - foto da twitter @IvanGrozny3

Rojava / Isis contrattacca, Kobane resiste

Esagerate le notizie di stampa diffuse ieri: nessuna riconquista islamista della città curda, ma una strategia diversiva per rallentare l’avanzata verso sud delle Ypg-Ypj.

Avanzata curda verso Raqqa, fine giugno 2015 (mappa da Wikimedia Commons, di Splesh531)

Siria / Ypg-Ypj a 50km dalla “capitale” dell’Isis

Nuovi territori strappati al Califfato. La risposta all’isteria di Erdogan: “Non abbiamo intenzione di creare un nostro stato, questa terra è dove curdi, arabi e turkmeni vivranno in pace”.

(foto Ypg)

Rojava / Lo schiaffo all’Isis

Le milizie curde di Ypg/Ypj strappano al Califfato un punto di transito vitale e si avvicinano alla roccaforte di Raqqa: “Ora unità di tutti i movimenti rivoluzionari e democratici” dei popoli siriani.

Situazione  nel Rojava centrale a inizio giugno 2015 (mappa da  Wikimedia Commons, di Splesh531)

Rojava / Ypg-Ypj avanzano contro Isis

Almeno 2mila persone stanno attraversando il confine dopo l’apertura dei valichi da parte di Ankara. Erdogan strepita: i curdi fanno più paura del califfo.

Mappa Medioriente (CC-BY W123)

Medioriente / La guerra fredda della armi tra Russia e Usa

Washington consegna equipaggiamento militare al Golfo, Egitto e Israele; Mosca sostiene Teheran, Damasco e Baghdad. L’Occidente fa impennare la vendita di armi in Medio Oriente (18 miliardi in un anno) e poi dice di cercare stabilità.

Barcone, Lampedusa (foto da flickr Gue/Ngl)

Opinioni / “L’ultima strage”

∫connessioni precarie: “Non può sfuggire che l’idea di bombardare i barconi piace molto. Si potrebbe sospettare che di fronte alle sue difficoltà interne Renzi stia cercando le sue Falklands”.

Dettaglio di un murale di blu su un muro di confine in Marocco (da aestheticsofcrisis.org)

Opinioni / “Un canale umanitario per non morire”

Melting Pot: “Ora più che mai è necessario aprire dei percorsi autorizzati e sicuri di ingresso per chi fugge dalle persecuzioni”.

mare

Opinioni / “Morti per la libertà nel Canale di Sicilia”

Potrebbe superare le 900 vittime il bilancio del ribaltamento di un barcone a 60 km a nord delle coste libiche. Coordinamento migrantI: “Organizzazioni senza scrupoli? I trafficanti, l’Unione Europea, lo Stato Italiano…”.

Karim “Marcello” Franceschi, volontario Ypg (foto Arvultùra)

Senigallia-Kobane, andata e ritorno [video]

“Le ragioni di una scelta partigiana”. Nel video diffuso dallo spazio autogestito Arvultùra la testimonianza di Karim “Marcello” Franceschi tornato dopo tre mesi da volontario a combattere nelle fila dell’Ypg.

arr

“La Francia richiama le imprese che fanno attività nelle colonie israeliane. Che fa l’Italia?”

Comitato No all’Accordo Acea Mekorot e Coalizione Italiana Stop That Train: “Finora il Governo ha colpevolmente taciuto, implicitamente permettendo alle imprese italiane di lucrare sulle violazioni dei diritti umani”.

Neve a Gaza (foto da twitter ‏@AnwarPrince14)

Palestina / Israele apre le dighe e inonda la Valle di Gaza

Evacuate oltre 80 famiglie. L’acqua e il fango peggiorano una situazione al collasso. La mancata ricostruzione e il maltempo di questi giorni hanno messo in ginocchio la Striscia: quartieri allagati, case mobili sprofondate.