Siria / Nuovo venerdì di protesta, donne in piazza a Banyas [audio]


Non si ferma la sanguinosa repressione, almeno sei vittime a Homs

13 maggio 2011 - 21:26

(da Radio Onda d’Urto)

Nuovo venerdì di grandi proteste anti-regime in Siria, ancora una volta represse nel sangue dalle autorità di Damasco. Almeno sei vittime si sarebbero registrare nella città di Homs, la terza del Paese per grandezza, una delle più attive nelle contestazioni. Migliaia di persone sono comunque tornate in piazza in diverse zone della Siria, chiamate a raccolta dagli organizzatori della protesta nel giorno di preghiera islamica, come ormai d’abitudine da diverse settimane.

Manifestazioni e conseguente massiccia presenza delle forze di sicurezza si registrano, per l’ennesima volta, soprattutto nella zona di Daraa, città epicentro delle contestazioni. Cortei molto partecipati comunque anche in altri centri, come Hama e Banias. Proprio a Banias, secondo i media siriani, sarebbe intanto iniziato oggi il ritiro dei militari, che da circa dieci giorni assediavano la città portuale a nord-ovest di Damasco.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati