Sgombero in via Libia


Le forze dell’ordine si sono presentate questa mattina. Otto persone sul tetto per resistere allo sgombero. [foto] In strada presidio solidale

18 aprile 2012 - 11:32

E’ in corso da questa mattina lo sgombero dello stabile occupato sabato scorso in via Libia, a Bologna, in solidarietà con la lotta NoTav. Al momento dell’arrivo degli agenti, gli occupanti si sono fatti trovare sul terrazzo in cima all’edificio. Li’ sono arrivati i Vigili del fuoco e forze dell’ordine: un primo gruppo di occupanti e’ stato portato giù, altri otto sono riusciti a salire sulla parte più alta del tetto e intendono restarci (prima di ulteriori interventi sono in corso verifiche sulla stabilità di quel punto, che non sarebbe calpestabile). Sul posto anche due autoscale dei pompieri e un materasso anti-caduta gonfiato proprio sotto la palazzina.

Intanto i manifestanti ancora sul tetto sventolando bandiere NoTav, leggono volantini e scandiscono cori sulla Val di Susa e contro le forze dell’ordine e i giornalisti: risponde dalla strada un presidio spontaneo che si è formato per solidarizzare con gli occupanti.

Il traffico sul ponte di via Libia e’ interrotto e, da entrambi i lati, Polizia e Carabinieri dirottano verso strade laterali anche chi passa a piedi. Gli occupanti, fa sapere la Questura, verranno tutti denunciati.

La proprietà della palazzina, fino a qualche tempo fa utilizzata come sede della Polizia municipale, è della Provincia di Bologna che due giorni fa aveva denunciato l’occupazione e chiesto l’intervento della Questura per rientrare in possesso dell’immobile.

> La fotografia inviata da un lettore:



Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati