Servizi all’infanzia, 290 precari nel caos.
Usb: “Si vuole esternalizzare”


  

24 agosto 2012 - 15:24

Due terzi degli operatori a tempo determinato impiegati lo scorso anno scolastico si ritrovano senza alcuna garanzia occupazionale: solo 210 saranno assunti da Asp Irides. Ignorato l’esito del referendum di giugno con cui i lavoratori avevano respinto l’accordo firmato dal Comune con Cgil, Cisl e Uil . Leggi l’articolo

(fotografia da twitter @giovannistinco: corteo di maggio contro l’accordo)

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati