Se il salva-precari scippa l’indennità di disoccupazione…


Il Coordinamento Precari della Scuola denuncia che negli ultimi mesi «numerosi insegnanti hanno subito un’imprevista e ingiusta interruzione dell’indennità»

18 gennaio 2011 - 16:35

> Il comunicato:

Il coordinamento precari scuola Bologna ha finalmente ottenuto un
incontro con il direttore provinciale dell’INPS di Bologna, Francesco
Severino, per un confronto in materia di indennità di disoccupazione
ordinaria (di seguito indicata come IDO) per il personale della scuola
inserito nei cosiddetti “elenchi prioritari” (più noti col nome di
“salva-precari”).

Saprete che in questi ultimi mesi numeros* insegnanti hanno subito
l’imprevista (e per noi ingiusta) interruzione dell’IDO.

Ciò è reso possibile dalla convenzione siglata dall’istituto di
previdenza sociale col MIUR che ha di fatto autorizzato l’INPS a non
chiudere una pratica di indennità di disoccupazione aperta alla fine
dell’ultimo contratto di lavoro dell’anno scolastico 2008-2009 (in
genere 1 luglio 2009) e a calcolare a partire da quella data il
periodo massimo indennizzabile di 240 giorni fino ad oggi(quindi più
di 550 giorni!!).

In parole più semplici, ci sono insegnanti che, dopo aver presentato
domanda di IDO il 1 Luglio 2010, hanno visto estinguersi dopo 3 mesi
(ad es.) l’indennità; questo, non già perché avessero ricominciato a
lavorare ma perché l’INPS aveva cumulato tali 3 mesi con quelli già
percepiti nel 2009.

Insomma, i lavoratori e le lavoratrici della scuola presenti negli
elenchi prioritari del “salvaprecari” non hanno più garantiti 240
giorni di IDO su 365: il loro periodo indennizzabile risulta di 240
giorni su un numero non precisato di giorni, ma di molto superiore ai
365.

Incontreremo presto la direzione INPS, denunceremo un meccanismo a
nostro parere perverso e porremo, tra le altre, le seguenti domande:

Perché in nessuno dei moduli disponibili al pubblico e in nessuna
delle pagine del vostro sito web è stata inserita una spiegazione
chiara (se mai sia possibile) del meccanismo che regola la
presentazione delle domande di IDO e la loro erogazione?

Ad oggi, il MIUR ha comunicato all’INPS le modalità di trattamento
delle pratiche in previsione della fine dell’AS 2010/2011 riferite ai
precari e alle precarie presenti negli elenchi prioritari? Se sì,
quali sono tali modalità?

Affinché la nostra azione sia più incisiva ed utile vi preghiamo di
segnalarci situazioni anomale raccontandoci le vostre esperienze in
merito alla questione in oggetto.

Utilizzeremo tali casi come paradigmi del difettoso funzionamento
della sciagurata convenzione MIUR-INPS.

Coordinamento Precari Scuola Bologna

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati