Scuola, lunedì 26 presidio in piazza Maggiore


Contro la nuova gestione dei servizi integrativi scolastici. Gli educatori invitano genitori ed insegnanti ad un sit-in che si svolgerà contemporaneamente al Consiglio comunale straordinario sulla manovra. In piazza Maggiore dalle 15,30.

20 settembre 2011 - 16:09

Continua la protesta delle educatrici e degli educatori scolastici, insieme all’Usb, contro la nuova gestione dei servizi integrativi scolastici da parte del Comune di Bologna. Il nuovo appuntamento è per lunedi’ pomeriggio e questa volta, con un’apposita lettera, l’invito e’ esteso a genitori e insegnanti. La protesta prevede un sit-in in piazza Maggiore, a partire dalle 15.30, quindi in contemporanea al Consiglio comunale straordinario sulla manovra che si terra’ a Palazzo d’Accursio.

Nel frattempo si è conclusa nella serata di ieri la protesta dei collaboratori scolastici saliti sul tetto dell’istituto comprensivo Lame. I lavoratori hanno deciso di scendere dal tetto una volta ottenuto un incontro per oggi pomeriggio con l’assessore regionale alla Scuola, Patrizio Bianchi. Il quale, però, oggi dichiara: “Non c’e’ un tavolo” per i collaboratori “perche’, anche se lo chiediamo dal 2008, noi come Regione non abbiamo potere sugli organici, lo dice la legge”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati