Sciopero del biglietto, anche le obliteratrici contro i rincari


Il comunicato del Cas sull’iniziativa svolta ieri a bordo di numerose linee Atc.

20 febbraio 2011 - 15:53

Oggi [ieri, ndr] il Collettivo Autonomo Studentesco sale sugli autobus per continuare la campagna contro il caro trasporti e per la libera circolazione di tutti/e all’interno del circuito metropolitano. Dalle 16 di oggi [ieri, ndr] pomeriggio diversi e numerosi gruppi di utenti autorganizzati hanno organizzato ed effettuato uno sciopero del biglietto su diverse linee che attraversano il centro cittadino (27-20-19-13-11-21).

Gli altri utenti presenti e coinvolti hanno sostenuto ed aderito massicciamente a questa forma di protesta, di rivendicazione e pratica dal basso del diritto alla mobilita’ cittadina per le fasce piu’ deboli e meno abbienti sulle teste delle quali ogni giorno si fa sempre più sentire il peso della crisi e degli aumenti per la circolazione.

Le macchinette obliteratrici presenti sui mezzi di trasporto, riconoscendosi nelle motivazioni che sono alla base della protesta, hanno deciso autonomamente di aderire allo sciopero del biglietto rifiutandosi di emetterne degli altri o di vidimarli!

La protesta e lo sciopero del biglietto continuerà ad oltranza fino a quando l’atc non accetterà le nostre richieste:

1. Annullamento degli aumenti sia dei biglietti ordinari sia degli abbonamenti.

2. Riduzione del 50% dei biglietti

3. Sconto del 30% sugli abbonamenti annuali

4. Indizione di giornate dedicate all’ambiente durante i quali tutti/e possano viaggiare gratuitamente

5. Fasce orarie in cui gli studenti viaggiano gratuitamente negli orari di inizio e fine lezioni (7,00 alle 8.30 dalle 13.00 alle 15.00).

Atc non puoi rubarci la città !

Collettivo Autonomo Studentesco

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati