Sciopero a oltranza dei lavoratori Phonemedia


Sciopero a oltranza dei lavoratori Phonemedia di Casalecchio di reno, che da Agosto non ricevono lo stipendio. Saltato l’incontro previsto con la dirigenza il 26 ottobre a Roma: i vertici Phonemedia-Omega non c’erano.

30 ottobre 2009 - 17:04

Continua ormai da una settimana lo sciopero a oltranza dei lavoratori di Phonemedia-Omega della sede di Casalecchio di Reno. Questa mattina diverse decine di lavoratori si sono ritrovati in piazza Ravegnana per comunicare alla cittadinanza la loro situazione, intorno alle undici una delegazione è intervenuta all’assemblea dei metalmeccanici Fiom che si stava tenedo in piazza Azzarita. “Ormai siamo sciopero ad oltranza, l’affluenza sul posto di lavoro è sempre più bassa, su 150 lavoratori ormai entrano solo una decina di persone” ci dice uno dei partecipanti al presidio. I lavoratori non ricevono lo stipendio da agosto e soprattutto non hanno avuto nessun tipo di riscontro dalla proprietà che semplicemente rifiuta ogni confronto spiegando che non ha un responsabile che possa interloquire con i rappresentanti sindacali o con i lavoratori stessi. Mercoledì 26 Ottobre doveva essere aperto un tavolo di trattativa tra la dirigenza di Omega, il Ministero dello Sviluppo Economico e i lavoratori, tavolo al quale però i dirigenti del gruppo Omega non si sono presentati, facendo slittare tutto a lunedì 2 novembre, data in cui è stato fissato un nuovo incontro. Per quanto riguarda la politica istituzionale Rifondazione Comunista e il Pdci esprimono vicinanza e solidarietà ai lavoratori, mentre il sindaco Delbono sarebbe passato questa mattina vicino al presidio e avrebbe salutato in maniera molto “regale” i manifestanti con la mano, senza però fermarsi a parlare con loro.

> Leggi: “Sciopero e presidio dei lavoratori Phonemedia

> Leggi: “In sciopero il call center di Pagine Gialle

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati