San Giorgio di Piano, un ragazzo racconta: “Pestato dalla polizia municipale”


Sarebbe successo in caserma, dopo un controllo stradale a Pieve di Cento.

07 maggio 2010 - 17:21

Un uomo di 32 anni accusa i vigili del corpo della polizia municipale Reno Galliera (un’associazione di otto Comuni bolognesi) di averlo pestato nella caserma di San Giorgio di Piano, in provincia di Bologna, dopo essersi rifiutato di sottoporsi ad un controllo nel territorio di Pieve di Cento, lo scorso 24 marzo.

Secondo la versione dei vigili, invece, l’uomo avrebbe ingaggiato con loro una collutazione tanto che è stato denunciato per resistenza e lesioni. Nell’esposto presentato dall’avvocato del 32enne ci sono delle foto che mostrano evidenti lividi sul corpo che gli sarebbero stati procurati dagli agenti di polizia municipale. L’avvocato ha incaricato un medico per una consulenza sui lividi sul corpo: uno sul fianco, secondo il consulente, sarebbe compatibile con un calcio. L’uomo, inoltre, racconta nella sua denuncia che nella prima fase uno dei vigili gli avrebbe puntato la pistola contro il volto. La Procura di Ferrara ha aperto un’inchiesta sull’episodio.

(informazioni tratte dal sito web di Radio Città del Capo)

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati